h1

Il colore del fango

9 novembre 2011

"Donnie Darko" (di Richard Kelly, 2001)

Sulla pozzanghera si affacciano

elementi grammaticali complicati

che il ritardato sociale guarda con gusto

pensando siano quel particolare tipo d’insetti

che camminano sulle acque:

invece sono offese

con le quali la pioggia

condisce con malignità i cimiteri delle polacchine.

I poeti mediocri scrivono poesie

mediocri,

sbruffoni che siedono sulla stessa nostra merda

mangiano uva

e se ne fregano delle pozzanghere:

noi invece

(sì, noi e loro, blablabla)

ci facciamo fregare

e osserviamo imbecilli il colore del fango:

come i vostri occhi,

amori.

One comment

  1. Mi piace.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: