h1

Antiannunci telesiani

8 febbraio 2012

Roma, 2006 (foto di Centrifuga, flickr CC)

I

Contro questa città

succhiata da bocche gelide

fino alle sue ossa di plastica,

il furgone dei pensieri che inquinano

è gonfio di annunci:

e allora

venderemo i nostri nasi al mercato

come fossero tartufi

per non sentire la puzza dei vostri sguardi

nella stalla romana

in cui ci rinchiudete.

II

Cittadini! Che Telesio sia con voi,

benedetti cittadini,

sulle orecchie portate gingilli virtuali

che cambiano il significato delle parole:

e se diciamo “ah”

sentite “come no”

e il sangue lo scambiate

per acqua frizzante.

Ma cittadini, siete solo scatole di tonno

che al mercato

valgono mezza susina.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: