h1

Dio mangia gli scarafaggi

23 luglio 2012

Salvador Dalì , “Metamorfosi di Narciso” (1937)

In treno porti occhi
piú di uno, forse tre
che sembrano frittelle
ripiene di inquieta marmellata:
ci sono poeti
(e tu sei uno di questi)
che non canterà nessuno
nemmeno dopo una rivoluzione.

Che rimarranno acquattati come blatte
nella padella di plastica
dello zoo di Berlino.

A pensare quanto sia inodore
il cibo degli uomini dietro il vetro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: