h1

Senza titolo

13 settembre 2012

Frida Kahlo, “Radici” (1943)

La colpa del costante amore
È un respiro-soffio radioattivo
In sudari polverosi
Dove
Liquidi occhi sentono:

Camion ingoiano
I nostri resti notturni,
Mentre piovono mattoni
Dal cielo incrostato.

È uno stringersi per paura del cosmo
Costante amore da pesci.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: