h1

Prova Attoriale per un Telefono Maldoniano (seconda parte)

29 dicembre 2012

191-520x525

leggi la prima parte di Moises Di Sante

I numeri lampeggiavano a intermittenza sul palco del Nuovissimo Teatro per Androidi (il vecchio Bereshenko ricostruito), luminosi e giganteschi. Gli androidi in platea applaudivano al ritmo di 4-5-6, e ancora 1-2-3, divertendosi un mondo, mentre gli attori-ciclisti pedalavano sudatissimi nel retro, per generare energia elettrica, e per guadagnarsi un tozzo di gatto anche quel giorno.

Il 29 dicembre. Da qualche parte a Maldonian due uomini raccontavano storie di bibbie, cani, tette e discariche a un ragazzo, che già (ma troppo tempo prima) sapeva tutto.

Poco lontano dal teatro, lungo le rive del Macilento, due pescatori fissavano sconcertati la loro ‘preda’, nel cestello che di solito accoglieva rachitici pescegatti dal sapore rancido, e carcasse di gatti dilaniati dai pescegatti e scappati dalle cucine di una delle ormai infinite vie Stato di Maldonian. La preda piangeva, era nuda e sporca, e non era un pescegatto.

  • Io me la porto a casa
  • Filoz, sei pazzo? Gettala subito nel fiume, se ci scoprono siamo fottuti!
  • Ma chi ci deve scoprire, dai, a mia moglie piacerà…
  • Io…io…io davvero non ti capis..e poi che schifo…toccala, toccala! È molle da far schifo!
  • A mia moglie piacerà, io vado, Gustavo. Ci vediamo domani?
  • Tu tu, piccolo pietoso pescatore di bambini, finirai in brutti guai!
  • Si si, ok Gustavo, come dici tu eh…a domani
  • Sei pazzo, Filoz, pazzo!

Alla moglie di Filoz non piacque per nulla, anche perchè non aveva avuto nemmeno il tempo di vederla. Due Kimber04 erano già in casa del povero pescatore, che finì male, come previsto da Gustavo. La piccola non smise di piangere, quando entrò nel mezzo della Polizia di Fiume.

  • Come è finita nel Macilento?
  • Non lo so, non lo so e non lo voglio sapere. Ma che nessuno lo venga a sapere, nessuno; o vuoi finire a fare il guardiano al tempio-discarica?

I due androidi parcheggiarono non lontano dal luogo del ritrovamento: un ospedale, forse. Un Altoprete fissava dalla finestra di una catapecchia là vicino il pacchettino nel quale era avvolta la sorella di Mario.

5 commenti

  1. […] la seconda parte di Gaetano […]


  2. […] la seconda parte di Gaetano […]


  3. […] la seconda parte di Gaetano […]


  4. […] la seconda parte di Gaetano […]


  5. […] la seconda parte di Gaetano […]



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: