h1

I maiali

15 febbraio 2013

Carmelo-Bene

Tornando al silenzio, al mondo non verbale: il pubblico oggi a teatro non sopporta più le pause. Un attore ha paura a stare anche solo dieci secondi senza far niente, senza muoversi o dire una parola. Non rientra nei patti. Ci sono dei patti, delle regole del gioco: io pago e tu lavori ovvero l’attore lavora , e io, come spettatore, pago.

Ma per i miei soldi voglio vederlo sudare, l’attore. Se per un attimo non fa nulla, allora si sta riposando a mie spese, il maiale, e questo proprio non mi va. Vogliono portarsi a casa qualcosa, applicare i loro piccoli obblighi polizieschi. Un teatro per vigili urbani insomma.

Carmelo Bene

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: