h1

Vanitas

30 maggio 2013
(retronaut.com)

(retronaut.com)

Una notte da zanzara radicale
Frugando nell’orecchio
Di chi non contesta il mio amore;

Il letto ha troppi sbadigli
Stampati sui cuscini,
Collinette e caverne
E non fa troppo freddo;

Sul collo tramontano baci
E nascono morsi;

Sulle gambe lucide
Mentre io dormo
Altri sognano sangue.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: