h1

Requiem

30 luglio 2013

REQUIEM

a J.S.B.F.B.

Vestito di stracci
Come qualche centinaio di poesie fa

Con le gambe
Che sono un ristorante per zanzare

E i sogni tutti traditi,
Oppure annotati.

Ti porto al funerale di un pesce
Che è stato un signore
Ad andarsene così

Abbuffandosi;

“E non fare troppi pettegolezzi,
Ché i poeti non gradiscono”
Avrà detto al socio,

Già pronto al lutto
Da un paio d’anni.

One comment

  1. “Ho cercato il punto preciso in cui ci eravamo fermati e ho guardato in basso come avevamo fatto allora, ed era strano vedere una casa sola dove ce n’erano state due”.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: