h1

Apocalisse (di Matteo Zola)

12 aprile 2014
apocalisse

(William Blake)

Noi
uova covate dal vento, respiri
fucilati
– un plotone di mosche – e poi
il ronzio del cesso, un concerto di occhi
ma chiusi
che nulla è successo.
Eppure già cadono
dal cielo grembiuli bianchi,
hanno finito la scuola
gli angeli
adesso arrivano al volo – li sento

ci insegneranno
la felicità e altre apocalissi.
Corri
è tempo di annodarsi al collo
il serpente del paradiso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: