h1

Solitaria

8 luglio 2014

en chien andalou

La strada è piena di formiche
e a parlare sono le finestre,
tacchi e qualcosa di caldo
un riflesso di barbone
carne vecchia ma che si muove

perché sa cosa non dire;

la persona più vicina
è il proprio piede,
poi ci sono dei tasti
costretti a sudare;

il vetro fa dei festini
e il mio fegato vede bianco,
ma è notte fonda

il mio cervello uno sfasciacarrozze
nelle vene rumori di autostrade,

la stanza vuota.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: