h1

Silenzi

22 novembre 2014

dziga-vertovs-quotes-4

Labirinti di suoni, macchine che scavano

nel solco di vinili 

Alcuni uomini si guardano indietro

trovano i loro occhi

le loro mani

Acrilici, paesaggi senza colori, solitudini fatte di studi, musica e paesi lontani

Il legno ha sapori diversi, sapori di musica da camera, liuteria, impianti sonori

Ora e’ complesso, confuso

nei racconti di Saul Bellow ci sono risposte che non riesco ad avere

Aspettami, inizio dal tuo libro

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: