h1

Senza titolo

13 aprile 2016

5459520528_eae463c379_b

“E l’infermiera prese la mia testa fumosa e disse
‘Il barbone pelle-di-pecora
Ha qualcosa per te’:
E giunsero insulti,
Al galoppo,
E una manciata di terra
Precipitò da non so dove”.

Era l’inizio,
il pensiero mollemente pensato,
il pensiero conficcato in un autobus urbano,
morte.

“E con questo regoliamo i conti,
mi dissero altri presenti,
e giù terra ma senza vermi:

quelli vengono dopo
e sanno di fiori”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: