h1

Elefante

19 dicembre 2016

elephan-man-4

di Matteo Zola

Quante deviazioni dai fiori, altrove
leggendo Pagliarani ma così,
per darmi un tono,
coniugando la vita al futuro
e scoprire che sempre imperfetto
il tempo dell’amore

– poi la negra sull’autobus
ma pulita, di provincia, quasi tedesca eppure
sola
ha libellule nelle valigie
e passamanerie,
mi dice

che non ho capito niente,
l’amore è un elefante sordo
di fiori nelle orecchie
e vecchie idee d’avorio

e corre lanciato all’infinito,
lontano dal capolinea che mi aspetta,
e poi scende
un po’ grassa ma bella, venere di Willendorf,
antica madre degli oleandri,
l’autista sbuffa automatico
– troppi negri a Trento nord.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: